Aloe Arborescens

L'Aloe Arborescens è una pianta conosciuta fin dai tempi più antichi, infatti, venne citata anche da Cristoforo Colombo!

Al ritorno dai suoi viaggi, la descrisse come una pianta dai grandi poteri curativi.

L'Aloe Arborescens viene utilizzata sia come pianta ornamentale nei giardini, sia come pianta medicinale con forti poteri rigeneranti e disintossicanti.

Quali sono le caratteristiche dell'Aloe Arborescens?

Aloe Arborescens

È una pianta perenne che può arrivare sino a 4 metri di altezza. Nel suo ambiente naturale si espande in grandi cespugli ramificati con grandi infiorescenze.

Le sue foglie possono essere lunghe fino a 50 centimetri con delle dentellature spinose e sporgenti di circa 5 millimetri.

I fiori, invece, sono a grappolo e di colore rosso.

L'Aloe Arborescens è una pianta autosterile. Questo significa che si riproduce solo con l'impollinazione incrociata, in quanto i fiori maschili e femminili della stessa pianta non si impollinano tra di loro.

La propagazione. dunque, avviene o per seme o per divisione dei pollini basali.

Il suo habitat originario è l'Africa settentrionale, in particolar modo le regioni desertiche. Attualmente, comunque, la pianta è diffusa in tutto il mondo.

In Italia, l'Aloe Arborescens è molto diffusa sulle coste del Mediterraneo, Adriatico e Tirreno. In linea generale, sempre in zone dove la temperatura non scende mai sotto le zero!

Quali sono le proprietà medicinali dell'Aloe Arborescens?

  • Eliminazione delle tossine ristagnanti nei tessuti e negli organi
  • Stimolazione del metabolismo dei vari organi, portando in equilibrio le cellule umane
  • Rigenerazione della pelle dopo scottature o bruciature dovute a sole, fuoco e olio

Quali disturbi è in grado di guarire?

Aloe Arborescens

  • acidità di stomaco
  • gastrite
  • ulcera
  • flatulenza
  • congiuntivite
  • arrossamenti
  • callosità
  • foruncoli della pelle
  • forfora
  • reumatismi
  • artrite
  • polipi intestinali
  • polipi uterini

Esistono degli effetti collaterali?

Essendo una pianta e quindi un prodotto naturale, gli effetti collaterali sono molto rari. Nel caso in cui si dovessero verificare è meglio sospendere immediatamente la sua assunzione.

Gli effetti indesiderati possono essere i seguenti:

  • perdita di albuminuria
  • perdita di potassio
  • squilibrio liquido
  • ematuria
  • Colore delle urine rosa o rosse

Un sovradosaggio di Aloe può, invece, comportare disidratazione, crampi allo stomaco o spasmi intestinali.

In quali casi NON può essere utilizzata?

Aloe Arborescens

  • Bambini
  • Stato di gravidanza o chi desidera una gravidanza
  • In caso di dolori addominali
  • Durante il ciclo mestruale
  • Durante l'allattamento
  • Durante un'appendicite in corso o una malattia intestinale
  • In caso di assunzione di liquirizia, diuretici o corticosteroidi
  • Assunzione di farmaci con glicosidi cardiaci
  • In caso si soffra di Colite ulcerosa o Morbo di Crohn
  • Durante l'assunzione di farmaci antiaritimici

Dove si possono acquistare le piante di Aloe Arborescens?

Aloe Arborescens

Questo è l'elenco delle aziende (da me trovate) che coltivano e vendono le piante di Aloe Arborescens:

  • Azienda agricola Pellerino Vincenzo - Cortemilia, via Doglio 8 (Provincia di Cuneo, Piemonte) -

Tel/Fax 0173.81421

Cell. 340.4752819

  • Azienda Agricola Francesco Amati via Trieste 12 Cisternino (provincia di Brindisi, Puglia)

Tel. 080/4449748

Cell. 360/331680

Email. f.amati@tin.it

sito internet: www.aloeamati.com

Piante di aloe arborescens e vera coltivate su terreno di circa un ettaro (disponibilità circa 30000 piante)

  • AttorriMaria Teresa - Vendita Piante Biologiche diAloeArborescens

    Viale Rimembranza 60, cap 63015 Monte Urano (provincia di Fermo, Marche)

Tel. 0734/842352

  • Azienda Agricola La Viola  C.da S.Patrizio, 2 /a 63010 TORRE S.PATRIZIO - Provincia di Fermo, Marche Tel. 0734-510621

Cell. 328-6117188 (Gil) - 340-7155318 (Viola)

Apicoltura dal 1980, vendita diretta prodotti delle api e derivati coltivazione aloe arborescens

  •  Loc. Fondagno a Piegaio, frazione di Pescaglia (provincia di Lucca, Toscana), a poco piu di 5 km da Diecimo

Sito internet. http://www.aloecoltura.it/

  • Località Contrada Bosco 113/b 90123 - MARSALA (provincia di Trapani, Sicilia)

    Cell. (+39) 340 50 06 928

    Cell. (+39) 347 52 34 082

Sito internet. http://www.aloe-arborescens.com/

  • Azienda agricola AMATO Gioacchino - Fondi (provincia di Latina, Lazio)

Tel. 0771/510987

  • Romani Roberto - Cagli (provincia di Pesaro e Urbino, Marche)

Tel. 0721/709291

Sito internet.

http://www.amicialoe.it/

  • Pasolini Giuseppe - Via La Busca 1311, Saludecio (provincia di Rimini, Emilia Romagna) (RN)

Email. pi.dan@libero.it

  • Azienda agricola " IL PARCO" di PASQUALE FRASCA' - COLTIVAZIONE ALOE ARBORESCENS
    viale mare 24 88060 Badolato Marina (provincia di Catanzaro, Calabria)

Tel. 0967811733

Cell. 339/1809843

Email. info@elisirgreen.it

Sito internet. www.elisirgreen.it

  • Azienda agricola ALOE GIORDANO di Gessi Gilberto Classe (provincia di Ravenna, Emilia Romagna)

Email. aloe.giordano@gmail.com

Tel. 393/5038410

Costi

Le piante di Aloe Arborescens hanno un costo che può andare mediamente tra i 5€ e gli 80€. Ovviamente tutto dipende dalla grandezza e dall'età della pianta.

Quali attenzioni bisogna avere per coltivarla correttamente?

Aloe Arborescens

  1. Compatibilmente con le temperature esterne, è meglio tenere le piante all'aperto
  2. Se non siete sicuri che le piante che avete acquistato siano biologiche, tenetele qualche mese all'aperto (non in inverno) in modo che gli eventuali concimi chimici vengano diluiti dalla pioggia
  3. Una volta al mese concimatele in questo modo:
  • procuratevi del letame proveniente da allevamenti biologici (mucca, pollame, ecc.)
  • riempite metà secchio con il letame e metà con l'acqua
  • lasciate macerare il composto all'aria aperta per 7/8 giorni

Successivamente, mescolate il composto e versate il liquido nel vaso di aloe, alla base della pianta. In questo modo il liquido penetra nel vaso apportando nutrimento in profondità a tutto l'apparato radicale della pianta.

Ricetta dell'Aloe Arborescens di Padre Romano Zago

Aloe Arborescens

Da diversi anni si parla di questa ricetta di Padre Romano Zago, convinto delle proprietà miracolose di questa ricetta come rimedio anticancro.

Infatti, questo preparato sarebbe in grado di far guarire dai tumori anche in fase avanzata, in breve tempo e senza particolari effetti indesiderati.

Ingredienti:

  • Aloe Arborescens
  • Miele
  • Grappa

Il motivo per cui sono stati scelti questi ingredienti è molto semplice. Il miele d'api (naturale e non troppo trattato), ha la capacità di condurre le sostanze curative del succo di Aloe fino ai recettori più remoti del nostro organismo, consentendo al preparato di esercitare la sua azione benefica.

Per quanto riguarda la grappa, questa è in grado di svolgere un'azione di vasodilatazione, facilitando la depurazione generale dell'organismo. Inoltre, l'organismo umano non sarebbe in grado di assorbire integralmente l'aloina che fuoriesce quando si taglia una pianta di aloe, senza che prima venga sciolta in un distillato.

Preparazione:

  • 350 gr di Aloe Arborescens, pari a 3/10 foglie a seconda della lunghezza
  • 350 gr di miele naturale di qualità (non artificiale e non millefiori)
  • 10 ml di grappa, pari ad un cucchiaino (no alcool, vino, birra o liquori)

L'ideale è prendere le foglie di Aloe da una pianta che abbia almeno 2 anni. Tagliate le foglie ma ricordate che il gel non deve vedere mai la luce.

Non scegliete le foglie che sono in alto (troppo giovani) ma neanche quelle in basso (ingiallite o appassite). Copritele dalla luce, anche quella artificiale.

È sufficiente metterle in un sacchetto che non sia trasparente.

Pulitele dalla polvere con uno straccio asciutto. Tagliate via le spine con un coltello, lasciando la buccia esterna. Tagliatele a pezzetti e mettetele in un frullatore insieme al miele.

Quando avete ottenuto una crema verde semi-liquida, mettete il tutto in un barattolo opaco in cui non possa entrare la luce e mettete in frigorifero (no freezer!)

È meglio preparare dei barattolini più piccoli per avere un preparato sempre fresco e più efficace ogni volta.

La grappa non va mescolata con il composto! Va semplicemente bevuta con un cucchiaino quando si assume il preparato per dilatare i vasi sanguigni.

Bisogna assumere tutto il composto creato senza interruzione. Infine, va assunto preferibilmente a stomaco vuoto, per migliorare l'assorbimento dei principi attivi.

ATTENZIONE!!!

Lungi da me voler dare false speranze a chi è malato, anche perché non sono un medico e non posso assicurare che questa ricetta faccia guarire dal cancro.

Nemmeno tutti i casi di guarigione certificati sono sufficienti per dare una lettura scientifica. Resta il fatto che la ricetta di Padre Romano Zago continua a destare molto interesse e clamore.

Voi cosa ne pensate di questa ricetta? L'avete mai provata?

Se invece vuoi realizzare delle ricette adatte alle tue esigenze specifiche di pelle, guarda il video posizionato sotto questo articolo, sicuramente troverai delle notizie ed alcune ricette che ti possono essere utili.

Buona visione :)

Guarda il video su come preparare ricette a base di aloe vera

Commenti