Combattere il Diabete con l'Aloe Vera si può!

Spesso si tende a pensare al diabete come ad una malattia che può colpire soltanto le persone di mezza età e gli obesi, ma non è assolutamente così!

Infatti, nel 50% dei casi il diabete di tipo 1 fa la sua comparsa in soggetti con un'età inferiore ai 20 anni.

Che cos'è il Diabete?

Diabete

Il diabete non è altro che un'alterazione metabolica dovuta ad un calo di attività dell'insulina.

L'insulina è un ormone prodotto dal pancreas che permette al glucosio di entrare nelle cellule ed essere utilizzato come fonte di energia.

La funzione principale dell'insulina, dunque, è quella di mantenere costante la concentrazione di glucosio nel sangue.

Quali sono i sintomi del Diabete?

Diabete

I sintomi iniziali che devono essere considerati come campanelli d'allarme sono:

  • Intorpidimento: può indicare un danneggiamento ai nervi o ai vasi sanguigni. Tra i sintomi principali troviamo proprio la sensazione di formicolio a mani e piedi, soprattutto se questo disturbo si presenta in modo frequente
  • Vista annebbiata: i problemi oculari sono dovuti all'eccessiva presenza di glucosio nel sangue
  • Calo di peso improvviso: la frequente necessità ad urinare e l'incapacità dell'organismo di assorbire gli zuccheri può portare ad un calo di peso molto rapido
  • Fame eccessiva: la frequente ricerca di cibo può indicare l'incapacità dell'organismo di trasformare gli zuccheri in energia
  • Infezioni: la grande quantità di zuccheri presenti nel nostro corpo impedisce all'organismo di guarire dalle infezioni nei tempi adeguati
  •  Confusione: si può avvertire una certa difficoltà di concentrazione e di mantenimento dell'attenzione
  • Disfunzione erettile: è un sintomo che colpisce gli uomini affetti da diabete in una percentuale che varia dal 35% al 70%
  • Spossatezza: se l'insulina non funziona come dovrebbe, il glucosio non riesce a raggiungere le cellule e dare loro il nutrimento necessario
  • Irritabilità: possono presentarsi degli sbalzi d'umore e dei cambiamenti comportamentali repentini
  • Sete frequente: questa può rappresentare una reazione dell'organismo al calo di energia e agli elevati livelli di glucosio nel sangue

Quanti tipi di Diabete esistono?

Diabete

Ci sono ben 3 diversi tipi di diabete:

  • Il diabete primario, che viene distinto in diabete di tipo 1 e diabete di tipo 2.

Il diabete di tipo 1 compare in circa il 2% dei pazienti, per lo più durante l´infanzia, ma può presentarsi fino ai 40 anni di età. Si verifica quando il pancreas è incapace di produrre insulina o ne produce in quantità scarsissime, con conseguente aumento dei valori della glicemia. Il processo viene attivato da un'infezione virale negli individui geneticamente predisposti.

Il diabete di tipo 2 (mellito) colpisce il 98% di pazienti. Questi non sanno utilizzare in maniera adeguata l'insulina che producono (solitamente in eccesso); nell’80% dei casi, i soggetti colpiti sono in sovrappeso oppure obesi.

  • Il diabete secondario, conseguenza a patologie correlate al pancreas o ad intensi trattamenti farmacologici a base di glucocorticoidi
  • Il diabete gestionale

Rappresenta una condizione temporanea che si manifesta durante la gravidanza ed interessa il 2%/4% di tutte le donne incinte, comportando un aumentato rischio di sviluppo di diabete in epoca successiva. Il passo fondamentale da compiere per la prevenzione della malattia consiste nel riconoscere i fattori di rischio che indicano se una persona ha qualche probabilità di essere diabetica in futuro.

Quali sono le cause che portano al Diabete?

Diabete

Le cause più comuni sono le seguenti:

  • Età superiore a 45 anni
  • Eccesso di peso
  • Casi di diabete in famiglia (un genitore, un fratello o una sorella)
  • Per una donna un figlio di peso superiore a 4 kg alla nascita o diabete gestazionale
  • Glicemia a digiuno alterata (110/125 mg/dl) da verificare attraverso una specifica analisi
  • Ipertensione arteriosa
  • Appartenenza a gruppi etnici ad alto rischio (ispanici, asiatici, africani)

Perché l'Aloe Vera può aiutarci a contrastare il Diabete?

Aloe Vera

Per contrastare il diabete, gli esperti consigliano, innanzitutto, di migliorare le proprie abitudini alimentari e di fare una regolare attività fisica. Oltre a queste piccole attenzioni si può associare una cura a base di Aloe Vera, che può venirci in aiuto per tutti questi motivi:

  • Contiene glucomannano, una fibra dietetica solubile molto importante per ridurre i livelli di zucchero nel sangue
  • Contiene antrachinoni, fenoli organici e lectine, anch'essi essenziali per ridurre i livelli di zucchero nel sangue
  • Stimola l'eliminazione di tossine e scarti accumulati nell'organismo
  • Aiuta a combattere altri problemi associati al diabete, come per esempio, ulcere, ferite o infezioni, essendo un potente antiossidante e antinfiammatorio
  • Stimola la secrezione di insulina, aiutando molto le persone con il diabete di tipo 2
  • Migliora la salute di reni e colon, due organi che vengono danneggiati dal diabete

In che modo bisogna assumere l'Aloe Vera per combattere il Diabete?

Aloe Vera Gel

Contrastare il diabete con l'Aloe Vera è molto semplice. Bisogna assumere 2 cucchiai di Aloe Vera gel puro (meglio se estratto direttamente dalla pianta) prima dei tre pasti principali.

Affinché si possa godere delle sue proprietà benefiche bisognerebbe avere la costanza di proseguire il trattamento per almeno 3 mesi, anche se l'ideale sarebbe di proseguire per sempre.

Comunque, già con 2 mesi di trattamento, l'Aloe è in grado di far diminuire il diabete fino al 50%.

Non dimentichiamo, però, l'importanza di seguire un corretto regime alimentare e fare un'attività fisica regolare!

Se invece vuoi realizzare delle ricette adatte alle tue esigenze specifiche di pelle, guarda il video posizionato sotto questo articolo, sicuramente troverai delle notizie ed alcune ricette che ti possono essere utili.

Buona visione :)

Guarda il video su come preparare ricette a base di aloe vera

Commenti