Come realizzare una crema doposole a base di Aloe Vera

L'estate sembra aver fatto finalmente il suo ingresso trionfale e, chi più chi meno, siamo tutti pronti a goderci il meritato riposo in riva al mare.

Nonostante, però, le nostre attenzioni siano concentrate nel goderci le ore di relax, di fondamentale importanza in questo periodo dell'anno è sicuramente la cura della nostra pelle.

crema-doposole

Non solo, per quanto riguarda la crema solare (che non bisogna mai dimenticare a casa), ma anche per quanto riguarda il doposole, che svolge un ruolo molto importante nel preservare la giusta idratazione della pelle.

A quanti è già capitato, dopo una giornata di mare, di tornare a casa rossi come un peperone? Ecco, proprio per evitare nuovamente queste sofferenze, oggi vi voglio parlare di come realizzare una crema doposole a base di Aloe, che risulta essere particolarmente adatta a queste situazioni grazie alle sue proprietà antinfiammatorie ed idratanti.

Come realizzare un doposole all'Aloe

doposole-aloe

Ingredienti:

  • 100 gr di Gel di Aloe puro
  • 1 gr di Gomma di Xantana

Il primo ingrediente della nostra ricetta è sicuramente del gel di Aloe puro. Potete acquistarlo in qualsiasi erboristeria, oppure, se avete la pianta a casa vostra, potete realizzarlo da sole.

ATTENZIONE: seguite la ricetta indicata nell'articolo solo fino alla fase in cui riducete in poltiglia il gel estratto dalla foglia!

In erboristeria, acquistate anche della gomma di xantana e aggiungetela all'Aloe. Ve ne servirà molto poca, circa 1 grammo per ogni 100 grammi di Aloe.

Miscelate bene, fino a quando il composto non sarà diventato gelatinoso.

A questo punto, potete anche aggiungere qualche goccia di olio essenziale a vostro piacere, per darle la profumazione che preferite.

aloe-doposole

Applicate il composto sul corpo per circa 30 minuti e, successivamente, risciacquate con acqua fresca.

Le quantità indicate sono sufficienti per una sola applicazione. Se volete realizzarne una quantità maggiore, vi basterà raddoppiare le dosi e conservare il tutto in un barattolo scuro e ben chiuso.

Nonostante le sue eccezionali proprietà, iniziate ad usare l'Aloe con cautela, per assicurarvi di non essere allergici.

L'articolo, però, non finisce qui! Infatti, esiste una variante di crema doposole che oltre all'Aloe contiene anche la Calendula. Un po' più complessa da realizzare, ma sicuramente vale la pena provarla!

Cos'è la Calendula?

La Calendula è ottima come calmante ed ha importanti capacità lenitive. È una pianta utilizzata generalmente come rimedio fitoterapico e ha proprietà antispasmodiche e cicatrizzanti.

Come realizzare un doposole Aloe e Calendula

calendula

Ingredienti:

Per la parte grassa

  • 20 gr di Olio di Calendula
  • 20 gr di Caprylico Caprico Trigliceride
  • 7 gr di Metilglucosio Sesquistearato
  • 2 gr di Alcool Cetearyl
  • 2 gr di Glyceryl Stearate 

Per la parte liquida

  • 80 gr di Gel di Aloe Vera
  • 6 gr di Glicerina
  • 70 gr di acqua

Iniziamo preparando la parte grassa unendo tutti gli ingredienti insieme in un padellino. Fate sciogliere a fuoco basso e controllate la temperatura, che non dovrà superare i 65°.

In un'altra pentola, sempre disposta sul fuoco, bisognerà preparare la parte liquida della nostra crema. Mettete insieme l'acqua, il gel di Aloe Vera e la glicerina. Fate sciogliere il tutto.

Unite, poi, i due diversi composti e continuate a mescolare. Frullate il tutto con un frullino ad immersione e lavorate fino al raffreddamento.

La crema dovrà essere bella compatta, anche se lo diventerà ancora di più quando sarà completamente raffreddata.

È importante controllare il Ph della crema che dovrà essere pari a 5 (leggi nel paragrafo successivo come fare).

Infine, potete conservarla in frigo per 3/4 giorni senza conservanti! In vendita, però, ci sono dei conservanti specifici per le creme che permettono di allungare il periodo di conservazione fino ad 1 anno.

Potete aggiungere delle essenze o degli oli naturali.

Viene assorbita velocemente dalla pelle e non unge. Idrata e rinfresca perfettamente la zona trattata.

Come si controlla il PH di una crema?

scala-ph

Innanzitutto, spieghiamo cosa è il Ph! Il Ph misura l'acidità e la basicità di una soluzione acquosa.

Un Ph compreso tra 0 e 6 si dice acido, da 8 a 14 basico, mentre il valore 7 indica un Ph neutro.

Il Ph è un aspetto molto importante per chi prepara i propri cosmetici in casa, in quanto la nostra pelle ha un Ph leggermente acido.

Il Ph si può misurare solamente quando il nostro cosmetico casalingo ha una fase acquosa, e dopo che è stata terminata la sua preparazione.

Per fare questa operazione, si usano le cartine indicatrici di Ph (cartine tornasole); la cartina viene immersa nel prodotto per almeno 30 secondi, dopodiché si confronta il valore con la tabella che viene data in dotazione al momento dell'acquisto.

Le cartine possono essere acquistate in farmacia.

Come alzare o abbassare il Ph di un cosmetico?

cartine-tornasole

Se il prodotto che abbiamo realizzato ha un Ph troppo alto occorrerà acidificare, mentre se il Ph è troppo basso si dovrà basificare.

Per acidificare il cosmetico si deve aggiungere poco per volta l'acido lattico, misurando il valore del Ph ogni 3/4 gocce aggiunte, fino ad arrivare al Ph desiderato.

Per basificare, invece, si usa la soda caustica (idrossido di Sodio) in soluzione. Viene venduta già pronta sui siti web che vendono le materie prime per i cosmetici fai da te, come per esempio:

Dopo aver indossato guanti, mascherina e occhiali protettivi, pesate 20 gr di soda caustica e 80 gr di acqua distillata. Versate la soda caustica nell'acqua, mescolate e, una volta sciolta, mettete tutto in una bottiglietta di vetro.

Quando dovrete basificare il vostro cosmetico, dovrete aggiungerne poco per volta, fino a ottenere il Ph desiderato, misurando ogni 3/4 gocce aggiunte, come abbiamo visto per l'acido lattico.

ATTENZIONE: È importante indossare le precauzioni sopra riportate e utilizzare contenitori in vetro, plastica o acciaio inox, resistenti al calore e all'azione delle sostanze basiche.

Se invece vuoi realizzare delle ricette adatte alle tue esigenze specifiche di pelle, guarda il video posizionato sotto questo articolo, sicuramente troverai delle notizie ed alcune ricette che ti possono essere utili.

Buona visione :)

Guarda il video su come preparare ricette a base di aloe vera

Commenti